Maurizio toffoletti
Chi è?

Nato “scultore” a Lecce nel 1961, di formazione classica. 
Maurizio Toffoletti prende come riferimento l’arte egiziana e Michelangelo. 
I suoi padri spirituali sono Brancusi, Moore, Arp, Max Bill, Calder.
Toffoletti ha la vocazione artistica del marmo fino ad esaltarne tutte le sensazioni. Da ciò, la sua ricerca della luce e della sonorità.
Le sculture tagliate dai blocchi di marmo, direttamente con l’aiuto delle attrezzature recenti (dischi abrasivi, lame diamantate, martelli pneumatici), rivelanti allo spettatore la precisione e la forza d’esecuzione e mettendo in evidenza la procedura decisa ed originale dell’artista.
Nella scultura contemporanea non esistono più concetti di parte anteriore e posteriore. In effetti, in riferimento all’opera vista da prospettive diverse, emerge ogni volta una scultura nuova.

All’inizio, le mie sculture erano lucidate all’eccesso. Il fatto di avere questa superficie così bella e perfetta mi ha impedito di vedere la forza della materia. Ecco perché ho cominciato a lasciare emergere un aspetto grezzo e più naturale.
Dopo l’anno 1989, trasferitosi a Parigi, Toffoletti divide il suo tempo, tra la capitale Pietrasanta e Carrara.

Egli partecipa attivamente alla vita culturale parigina ed espone nelle gallerie (Denise Rene’, Enrico Navarra …..), fin dalle biennali, egli espone le sue sculture monumentali sulle piazze famose di Parigi, St.Germain des Près, Odeon, Jardin du Luxembourg. Nel 2005 il successo e la notorietà con l’esposizione “Gouttes de Lumière”, Place Vendôme a Parigi. 
Nel 2007 espone sull’ Esplanade di Parigi La Défense.
Oggi, le sue opere fanno parte delle collezioni private e pubbliche in Europa, negli Stati Uniti, in Giappone, Taiwan…..